RivistAmica_N10

La lettura del mese

“Canto di Natale”, l’intramontabile romanzo breve di Charles Dickens

Uscito nel 1843, ha ispirato personaggi dei fumetti e pellicole cinematografiche. Da leggere per ricordarsi che cambiare è sempre possibile

Tra le opere più famose di uno dei romanzieri per ec- cellenza, il “Canto di Natale” – noto anche come Can- tico, Ballata o Racconto – è un romanzo breve del 1843, che fa parte della serie dei Libri di Natale di Charles Dickens, inseme a “Le campane”, “Il grillo del focolare”, “La battaglia della vita” e “Il patto col fanta- sma”. È una storia sulla possibilità di cambiare il pro- prio destino, che ha ispirato fumetti, lungometraggi e film per la televisione. Oltre a essere una delle storie di Natale più commoventi, conosciute e apprezzate, si annovera fra gli esempi letterari di critica alla società mossa dallo scrittore britannico. Nel “Canto di Na- tale” Dickens denuncia apertamente analfabetismo e sfruttamento minorile. La trama La vicenda, di stampo fantastico, si svolge nel XIX secolo, in una notte di Natale. Il protagonista è un vecchio finanziere, il tirchio Ebezener Scrooge. Solo, odiato e deriso, per Scrooge l’unico “affetto” è quello per il proprio denaro. L’incontro con tre spettri, che rappresentano il Natale passato, quello presente e il futuro, lo indurrà a un radicale cambiamento: ciò che i fantasmi gli mostreranno durante la magica notte di Natale – ricostruendo per immagini la storia della sua esistenza – lo sconvolgerà al punto tale da portarlo a una vera e propria conversione. Una trasformazione, da avaro senza scrupoli a uomo generoso, sorridente e amico dei più deboli, che ne ha fatto uno più grandi personaggi letterari di tutti i tempi.

Dai fumetti al cinema Ebenezer Scrooge è stato il modello per il

Paperon de’ Paperoni disneyano. Il fumettista Carl Barks – inventore di Paperopoli e di molti dei suoi abitanti – lo chiamava “Uncle Scrooge”. Tra gli innu- merevoli adattamenti cinematografici: il capolavoro di Frank Capra “La vita è meravigliosa” (1946); “A Christmas Carol” di Robert Zemeckis (2009), rea- lizzato in animazione digitalizzata in 3D, con l’ausilio di attori in carne e ossa, dove il ruolo di Scrooge e dei tre fantasmi è affidato a Jim Carrey; il recentissi- mo “The Man Who Invented Christmas” (di Bharat Nalluri, sulla vita e l’opera artistica di Dickens), di- stribuito nelle sale italiane dal 30 novembre 2017.

L ibr nline O

57

Nella nostra libreria virtuale su www.iperal.it trovi 140.000 titoli, comprese le ultime novità, scontati del 15% sul prezzo di copertina

Made with FlippingBook - Online magazine maker